Image default
Crostate

galette di briseè all’olio primosale e pomodorini

 

La caratteristica peculiare che mi contraddistingue è indubbiamente la scarsità di puntualità.

Diciamo che al momento della distribuzione della misura e gestione del tempo, io mi ero “persa” da qualche parte e sono arrivata in ritardo.

Sono l’incubo di tutti i puntuali, degli ansiosi del ritardo, di chiunque soffra di una qualsiasi patologia psicosomatica dovuta al ritardo, la pecora nera di tutti gli appuntamenti (compresi dentista e credo anche obitorio 😉  )

i tuoi figli, la tua famiglia , nonostante sia preparata ormai da anni a tutto ciò,

continua sempre a dirti:

sei in ritardo nonostante ti abbiano dato un orario diverso!!!

PERCHE’ SI! IO SONO QUELLA A CUI , SEGRETAMENTE, DANNO UN ORARIO DIVERSO.

in genere si tratta di mezz’ora prima rispetto agli altri, per guadagnare secondo loro mezz’ora…..pivelli 🙂 🙂 🙂 🙂 mi viene da ridere, perchè nonostante tutti questi stratagemmi, io sono sempre in ritardo 🙂

non è bello ,sapete, essere sempre in ritardo , nonostante l’impegno impiegato per non esserlo;

Non lo so spiegare, MA SE VI DICO CHE SARO’ LI TRA CINQUE MINUTI, NON C’E’ BISOGNO DI CHIAMARE OGNI DIECI MEZZ’ORA PER RICORDARMELO.

capisco che talvolta sia necessario essere puntuali (tipo a scuola!!!) ma non posso farci nulla, parto anche prima del dovuto, faccio in modo da non perdermi chissà dove e poi SBAM! d’improvviso eccolo:

il black hole, il buco nero spazio temporale mi risucchia e addio anticipo!

Le cause sono sempre molteplici ed imprevedibili;

la perdita degli occhiali da sole e delle chiavi della macchina, ad esempio, sono una delle principali motivazioni cause.

Sebbene mi ostini a mettere le cose ,sempre nello stesso posto, accade che queste si mettono i piedi e si spostano  🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

perchè se oggi ho lasciato le chiavi sul tavolo, come tutti i santi giorni, le trovo da tutt’altra parte?

poi, ci sono tutta una serie di imprevisti sicuramente impossibili da prevedere, e qui ve ne elenco alcuni:

outfit sbagliatissimo (dai su, a chi non è capitato?)

tu immagineresti che quel jeans e quella t-shirt , che tra l’altro hai sempre indossato, proprio quel giorno ti stanno malissimo? e che per quanto spulci nella tua cabina, trovi tutto che ti sta male e quindi ritorni a capo.

  • tuo figlio, proprio mentre stai per mettere fuori il piede, ha bisogno :

dell’acqua

della merenda

del bagno

della coperta

di una maglia asciutta

delle scarpe

di una qualsiasi cosa

 

  •  tua  figlia/figlio/madre/padre/fratello/sorella /amico /conoscente/cliente/operatore telefonico

che ti chiamano al cellulare e proprio in quel momento hanno bisogno della qualunque ed anche in maniera urgente e che , caso strano,

SOLO TU PUOI RISOLVERE!!!!

  • rapimento temporaneo degli alieni  🙂 🙂 🙂
  • caduta in un QUANTUM LEAP
  • attraversamento dello spazio temporale parallelo, con conseguente sliding doors e ritorno nella dimensione attuale
  • perdita dei sensi 🙂 🙂 🙂 🙂

sono certa che vi riconoscerete in almeno uno di questi punti; che io mi perda in tutti quanti, questo è un altro discorso.

se c’è un dottore in sala e sa darmi la soluzione , sono qui, tutta orecchi! :/

Decisamente più in linea con il periodo in cui sto scrivendo questa ricetta,

la proposta di oggi, è decisamente veloce, colorata e davvero tanto gustosa!

Perfetta per la stagione estiva e soprattutto si presta a molteplici variazioni, la mia proposta , ovviamente, tiene sempre i primis i miei amati pomodorini , gialli e rossi, in questo caso raccolti direttamente nel mio orticello!

vi lascio la ricetta!

Grazie per aver letto fin qui!

briseè all’olio

260 gr farina (io o usato metà 00 e metà multicereali)

50 ml olio semi

90 ml acqua fredda ghiacciata

1 pizzico di sale

mettere la farina e il sale, miscelare leggermente ed aggiungere l’olio, iniziare ad amalgamare ed aggiungere gradualmente l’acqua freddissima.

acqua giusto quello che riceve per amalgamarsi ed essere soda ed elastica.

lavorare per compattarla .

ed eccola pronta.

potete usarla subito perchè non necessita di riposo, ma io un passaggio in frigorifero lo faccio sempre.

farcitura:

300 gr di pomodorini rossi e gialli

3 primosale

basilico

timo

origano

tagliare i pomodorini a metà , metterli in una boule e condirli con olio ,sale, basilico e origano.

se vi piace, potete fare  anche un battuto di rucola, tagliata fine al coltello e condita con olio e sale, oppure utilizzare un po di pesto o ancora ,lasciarle semplici come ho fatto io per i bambocci 😉

Tirate la pasta briseè con il mattarello e ricavate dei cerchi poco più grandi del primosale. stendete bene e poggiate al centro di ogni cerchio una forma di formaggio;

**potete usare, se vi piacciono anche i tomini o ad esempio un formaggio a pasta dura che non perda troppa acqua in cottura, altrimenti si bagna tutta la pasta; quindi sono sconsigliate la mozzarella e la burrata.**

condite la superficie del formaggio con un cucchiaio di pesto o battuto di rucola, chiudere i lembi di pasta tutt’intorno, e ricoprire con i pomodorini;

un filo d’olio e del pepe se vi piace ed infornate a 190° ventilato per circa 20 minuti;

la pasta dev’essere bella dorata ed il formaggio morbido !

non mi resta che augurarvi Buon Appetito 😉

se rifai una mia ricetta, scrivimi qui oppure taggami su instagram

mi troverai come @marzucca!

grazie per aver letto fin qui!!!

 

Post correlati

crostata con frangipane e confettura di fragole

Teresa

Lascia un Commento