BiscottiPasta frollaRicette

petits fantomes d’Halloween (fantasmini di frolla )

ma perchè mai un titolo francese a questa ricetta che di francese non ha assolutamente nulla ?

😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

Sono cose che non hanno spiegazione, come  iniziare la palestra, di lunedì per giunta.

Come se di disgrazie non ne avessimo già abbastanza e tutte in sequenza.

😂😂😂😂😂😂😂

stamattina sono in vena di scherzi e siccome è lunedì e non scherza mai nessuno , proprio perchè è il giorno in se che richiede una certa serietà e patema d’animo, allora scherzo io.

Anzi faccio meglio, vi do qualche motivo per poterlo affrontare, modestamente  io di traumi in generale sono  esperta ,ma da traumi da lunedì potrei essere considerata eminenza massima 😆😆😆

li odio sempre tutti, dal primo all’ultimo e quindi ho adottato una serie di stratagemmi per farlo passare prima.

la prima cosa e la più importante è che al lunedì sono tutti incazzati, non solo voi; quindi è più facile litigare, anche con quelli che sono santi o in odore di santità, ma è lunedì anche per loro  e quindi tutto potrebbe essere;

per evitare di litigare già di primo mattino e che si sa, i litigi del mattino presto sono difficilissimi da smaltire,  voi eclissatevi, prendete il caffè da soli, scappate anche dal gatto, che sicuramente anche lui,  rovescerà  di certo la ciotola dell’acqua oppure gli verrà da vomitare la palla di pelo sul vostro tappeto .

🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄

prendete il caffe alle cinque o alle sei e non rispondete alle provocazioni.

mamma ho bisogno di una maglia, la borraccia, i calzini, la merenda, i soldi.

Essì, sono provocazioni che necessitano di una risposta, ma voi no, non dovete rispondere, segnate su dei biglietti le risposte e lanciatele a caso.

NO/SI/SONO NEL CASSETTO/ARRANGIATI/NON SO/TI FARO’ UN BONIFICO

E’ matematico, la prima discussione di lunedì guasta non solo il lunedì ma potrebbe avere ripercussioni su tutta la settiman,ragion per cui tenteremo di diventare come gli shadowban tanto cari a questo social 😅 esisti ma non ti vedi!

Quindi abbiamo detto silenzio, risposte proprio al minimo e se proprio ,segnali di fumo o linguaggio dei segni 😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅

Il lunedì poi in genere inizia la dieta, dopo  i postumi del weekend, la pizza, il panino del kebabbaro, la torta al cioccolato, il vassoio con le paste, sono tutte motivazioni valide alla dieta, ma suvvia di lunedì non è possibile, andrebbe specificato nella carta dei diritti civili !

NO,  già è difficile sempre, ma proprio di lunedì la dieta è consigliata quanto un cazzotto sui denti 😂😂😂😂😂😂

cioè, già siete con le cime di scirocco pronte a scatenare fulmini e tempeste e ci mettete pure l’insalata deprimente, la verdura bollita o il merluzzo?

Ma no, su, che tristezza, è già lunedì porca paletta !😂😂😂😂😂

E’ ammesso qualcosa di leggero, colorato, nessuno pretende che dopo i loculliani pranzi domenicali vi mettiate a cinghiale e patate , magari andate a camminare (anche se i chilometri consigliati sono due volte il giro del globo)  vi aiuterà a smaltire i sensi di colpa ,vi alleggerirà la mente e vi farà venire fame assai, così siete giustificati e potete magnà 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

Vietati al lunedì incontri con scassaballe certificati, quelli col bollino D.O.P.,D.O.C.,I.G.P.

lasciateli perdere, evitateli, cambiate strada, mettete una parrucca e non fatevi riconoscere e se proprio non potete fare a meno, fingete una laringite cronica

😂😂😂😂😂😂😂😂

E se proprio tutto questo non dovesse funzionare, voi fingetevi morti! 😂

in genere funziona sempre!!

😂😂😂😂😂😂

Del resto, è risaputo al mondo intero che le prime ventiquattr’ore di qualsiasi giorni sono difficilissime, quando si parla di lunedì sono addirittura insopportabili.

😂😂😂😂😂😂😂

Oltre a questo UTILISSIMO VADEMECUM, mi viene da suggerirvi di approcciare ai giorni della settimana tutti, ma in particolare a questo primogenito nato con la luna quasi sempre storta, con dolcezza e con lo spirito creativo degno di una procrastinatrice d’eccellenza quale sono : perchè fare oggi, quello che potrei rimandare, chennesò, alla settimana prossima, quando la luna e uranio saranno nel leone e le costellazioni di Andromeda e Pegasus, quelle dei cavalieri dello zodiaco per interderci, siano perfettamente in asse nello spazio celeste.

😂😂😂😂😂😂😂

La dolcezza dicevo; la dolcezza è il filo conduttore che accomuna un pò tutti, guelfi e ghibellini, spartani e ateniesi, jung e freud e li rende ,se non tutti amici, almeno meno litigiosi !

ho pensato che l’idea della dolcezza poteva essere ben interpretata da un biscotto friabilissimo e burroso, qualcosa da trecento calorie a pezzo, ma che immediatamente vi riporta allo stato umano e vi farà abbassare i cosiddetti diavoli per capelli ;

chiaramente ,visto il periodo non potevano non essere leggermente spaventosi, ma che volete, tra tante feste, quella di halloween è la mia preferita e ve la spiego in svariati articoli, ma più che spavento fanno tenerezza e vi assicuro che li spazzolerete in un lampo, il tempo giusto per far ultimare questo lunedì.

Due raccomandazioni :

Non siate voi i rompiscatole del lunedì.

Non dite in palestra che ci avete dato dentro con  i biscotti.

In entrambi i casi, nessuno vi capirà!

😂😂😂😂😂😂😂

 

Adesso vi lascio la ricetta, ma vorrei sapere, quanto siete detestabili il lunedì e come lo superate?

Enjoy life 🎈

petits fantomes d’Halloween (fantasmini di frolla)

la ricetta è quella classica della frolla burrosa, io utilizzo rigorosamente la semola rimacinata per frolla selezione d’autore casillo, ma vengono benissimo con una farina adatta alla frolla , con una forza di 90_180 w.

la caratteristica dell’utilizzo della frolla con semola rimacinata selezione d’autore casillo sta nella sua consistenza rustica , senza perdere assolutamente la friabilità e il gusto, anzi se volete saperlo ,acquisisce  in termini di gusto e consistenza  un valore aggiunto che la rende irresistibile.

Ovviamente casillo non sa nemmeno che esisto e questa non è un adv, ma ve lo devo dire che è straordinaria e che una volta provata, non l’abbandonerete mai più.

ingredienti:

500 gr di semola rimacinata d’autore selezione casillo

125 gr di zucchero a velo

250 gr di burro leggermente salato (io uso lurpark)

2 uova

la buccia grattugiata di mezzo limone

1 cucchiaino di vaniglia

2 cucchiai di limoncello o rhum

un cutter tagliabiscotti a cuore grande

due becchi da sac a poche uno con foro piccolo e uno con foro medio

zucchero a velo per guarnire

nutella e confettura di fragole o prugne per completare

procedimento:

Versare il burro freddo a dadini con lo zucchero a velo e gli aromi in planetaria con il gancio foglia, azionate la planetaria ed iniziate a lavorare, inserire metà della farina e continuare a lavorare ottenendo così un composto a briciole.

Versare le uova leggermente sbattute e il resto della farina e il liquore, amalgamare il tutto fino a che non diventa  un bell’impasto corposo ed amalgamato.

Tirare la pasta via dalla planetaria, compattarla velocemente e porla in frigo a raffreddare per almeno un’ora.

Quando l’impasto si sarà nuovamente raffreddato, dividete in due il panetto e stendete una sfoglia, mentre l’altra la tenete in frigo.

Stendete ad uno spessore di almeno 1/2 centimetro

disclaimer ❗

ovviamente questo è un dato che dipende da come vi piacciono i biscotti. qui in generale li amano belli consistenti, ergo, potete anche tirare di più la sfoglia se invece vi piacciono più sottili. {chiaramente questo influisce sulla cotture, che impiegherà meno tempo e sulla “tenuta” della frolla che essendo in questo caso friabile e sottile potrebbe rompersi}

tagliate con un cutter a forma di cuore e poi dividete in due al centro, otterrete due mezzi cuori che arrotondando la punta verso destra o sinistra , otterrete la sagoma del fantasmino

 

 

con i due becchi del sac a poche formate la bocca spalancata e i due occhietti con il beccuccio più piccolo.

Posizionateli su di una teglia coperta da carta forno e ponete in frigo a rassodare per almeno un’ora.

Completate i biscotti fino ad esaurimento della frolla  avendo cura di formare le coppie in numeri uguali (la parte sotto del biscotto senza intagli e la parte sopra con le faccine del fantasma)e fateli riposare in frigo.

Questo passaggio è fondamentale, eviterà al biscotto di deformarsi in cottura e se utilizzate un burro più acquoso (in genere lo sono i burri non ottenuti dalla centrifugazione della panna e quindi realizzati con scarti di altre produzioni casearie) che questo non dispenda acqua in cottura.

Preriscaldate il forno a 190 ° statico e quando è pronto infornate i vostri biscotti, cuocendoli fino a doratura, in base allo spessore cuociono dai 10 ai 18 minuti.

Sfornate i biscotti e lasciateli freddare su di una gratella.

Spolverate con abbondante zucchero a velo la parte con le faccine intagliate.

     

finitura

Scegliete la confettura o la crema spalmabile che più vi piace e procedete all’accoppiamento dei biscotti, io ho scelto una bella confetture di prugne che ha preparato la mia mamma quest’estate di un rosso brillante molto scenografico e ovviamente la nutella per accontentare i più golosoni.

spalmate uno strato sottile di farcia sul biscotto senza intagli e accoppiateci la parte intagliata sopra, avrete così confezionato i vostri deliziosi e tenerissimi petits fandome d’Halloween 🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃

Grazie per aver letto fin qui, se vi è piaciuta questa ricetta o l’articolo o tutti e due lasciate un 💖

Vi ricordo che potete trovarmi su instagram con tanti contenuti e video di ricette

vi aspetto! Alla prossima ricetta ❣

Post correlati

tart al basilico e mousse tonno e alici

Teresa

tarte tatin

Teresa

loaf cake al limone e mirtilli

Teresa

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.