Pasta frollaRicette

ghost-otti 👻 di frolla alle mandorle

🎃👻Ho irrimediabilmente cannato Halloween quest’anno.

Nonostante avessi le ricette pronte, non ho fatto in tempo a pubblicarle tutte;

la colpa è irrimediabilmente mia, credo sempre di avere 190 milioni di ore a disposizione e invece mi dimentico che ne ho “utili” solo 8 di luce da suddividere  con le altre cose che mi spettano da fare ….oltre i dolci e instagram …ovviamente.

A nulla è valsa l’agenda con gli appunti e il calendario di cose da fare e di mettere on line nei tempi prestabiliti; l’ordine se n’è andato a farsi benedire.

Avevo fatto una scaletta meravigliosa ed ordinatissima, delle cose da realizzare e delle date che dovevo metterle fuori,

ma come spesso succede,

specifico, come spesso succede a me, che ai miei programmi arrivino quelli degli altri a scalzare le priorità stabilite, aggiornandosi velocemente sui programmi nuovi.

il tutto è andato a farsi benedire, finendo come al solito alla cactum di cane .

Non ho discolpe a mio carico, le cose sono andate più o meno così:

lunedì ante halloween pubblicazione della ricetta nel mentre ci preparavamo per la scuola il bamboccino ed io;

la tragedia ha sempre inizio il lunedì , sappiatelo; e mentre cercavo di buttare giù qualche parola di senso compiuto, di là, nell’altro bagno della casa, quello dove io non posso entrare (solo per pulire of course) il bamboccino doveva prepararsi per la scuola;

-{ [(sappiate che dei miei due figli, uno è puntualissima….l’altro è peggio di me-]}

Vi lascio immaginare quindi la tragedia greca quando ai miei ritardi, si aggiungono i ritardi del bamboccio.

{ le donne sono multitasking per natura, gli uomini, anche in tenera età, non sanno nemmeno cos’è “multi” figuriamoci “tasking”}

anyway

mentre cercavo di stendere due righe e nel frattempo separare i bianchi dai colorati, passare l’anticalcare dopo aver lavato i denti e spostato un pò più in la le scarpe della palestra, ero sicura ( ah ma quanto sono ingenua!) che dall’altro lato di questa dimora, il bamboccio stesse eseguendo le operazioni necessarie prima di uscire di casa:

Lavarsi, vestirsi, grembiule, zaino ,partenza.

E visto che non posso assistere, a causa delle regole della privacy e altre  menate che la sorella s’inventa , devo affidarmi alla sorte.

e la sorte mi è stata avversa.

ma figuriamoci !

Il bamboccino alle 8.15 non aveva indossato nemmeno le mutande; sedeva sognante sullo sgabello, aspettando che queste da sole uscissero dal cassetto ;

alle 8.15 è stato segnalato :

la rottura del muro del suono 😑

un avvistamento di uccelli che cambiavano il corso migratorio🙄

una scossa di magnitudo 7.7 della scala Richter  😣

tuoni , fulmini e saette a ciel sereno 💥💥💥💥

Alle 8.23 eravamo già in evidente ritardo e all’appello mancavano le scarpe .

Finalmente senza contare più nemmeno i i minuti che si aggiungevano all’inesorabile ritardo , giungiamo a scuola, parcheggio piratesco con relativo lancio di figlio al volo .

da quel momento in poi, la situazione è sfuggita lettralmente al controllo orario

🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

il post  avrei dovuto programmarlo la sera prima, come quelle brave ed efficienti foodlogger , che hanno la scaletta pronta per tutto il mese, il mese successivo, l’anno in corso e quello che verrà.

Ma io non sono così efficiente; io come una novella o quasi indiana jones dei poveri, mi riduco sempre all’ultimo minuto;

sarà per questo che i famosi  treni delle occasioni della vita sono passati senza che io ne abbia preso uno?

divagazione a parte, la storia del lunedì e della pubblicazione mancata , ha causato un cataclisma editoriale senza precedenti;

è stato proprio come il battito di farfalla a Cancùn che causa il maremoto a Timbuktu

e niente post lunedì , rapida scelta del post successivo al martedì, cambio scaletta, cambio foto, riparto con la nuova pubblicazione.

Ma , come sempre accade, il martedì è saltato, per una decina di milioni di ragioni, tutte futili e tutte superabili, da coloro che hanno l’organizzazione nel dna; per me, che sono una disorganizzata cronica, è saltato tutto.

ehh direte voi, così t’impari!

Si è vero, così m’imparo!

ma se io fossi una super , super efficiente, organizzata, metodica e ordinata , sarei forse io?

io che vivo nel caos della mia testa, della mia vita , disorganizzata nella misura massima?

No, non sarei io, sarei sicuramente qualche altra persona.

UNA TERE PROBABILMENTE MENO SIMPATICA.😁😁😁😁😁😁

ma torniamo ai biscotti.

Anche se questi li ho chiamati ghost-otti e li ho confezionati apposta per halloween, non è detto che cambiando la faccia, non possiate prepararli per un’altra occasione; non vi suggerisco io quale 🤨🤨🤨🤨

dal 31 ottobre a Natale il passo è breve assai.

🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

intanto vi lascio la ricetta !

ghost-otti 👻

ingredienti per circa 20 biscotti

530 gr di farina 00

150 gr di mandorle polverizzate

150 gr di zucchero

1 cucchiaio di vaniglia

la buccia grattugiata finissima di 1/2  limone

2 uova

1/2 bicchiere di limoncello

100 gr di burro

1 pizzico di sale

glassatura:

200 gr di cioccolato bianco

procedimento:

polverizzare le mandorle, la grana non deve essere sottilissima.

setacciare la farina con il lievito in una boule . aggiungere le mandorle alla farina, lo zucchero e gli aromi.

Aggiungere le uova leggermente sbattute , il burro a tocchetti e il pizzico di sale.

amalgamare il tutto attenendo una consistenza abbastanza plastica; far riposare in frigo almeno un’ora.

trascorso il tempo , stendere su di un piano leggermente infarinato all’incirca a 3 cm di spessore.

ritagliare le forme desiderate; io ho usato un tagliabiscotti tondo , ma voi potete ricavarne qualsiasi forma desideriate.

posizionare le forme su una teglia coperta da carta forno. Far riposare in frigo trenta minuti e cuocere a 180° .

una volta cotti , porli a raffreddare su una gratella .

sciogliere il cioccolato a bagnomaria , quando i biscotti sono ben freddi, coprire con il cioccolato bianco la superficie del biscotto; decorare a piacere o lasciare semplicemente glassati.

grazie per aver letto !

ricordati di lasciare un commento se ti è piaciuta questa ricetta

puoi trovarmi su instagram e su facebook come

la casa di zucchero e lavanda!

enjoy life 🎈

Post correlati

Cake al cioccolato -torta di riciclo delle uova di pasqua

Teresa

torta di nocciole e caffè

Teresa

chiffon cake al burro d’arachidi e noci pecan

Teresa

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.